Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2007

Titolo davvero molto originale, ma dopotutto azzeccato!

Dopo un bel pò di tempo passato a guardare anime (evviva le vacanze!) e a leggere i miei regali… Bè mi sembrava giusto fare un mini-aggiornamento. Non tanto per gli altri (anche perchè penso che ben poco possa interessare a qualcuno dei miei aggiornamenti), ma più che altro per me stessa, per veder scritto i frutti di queste vacanze, di cui vado particolarmente fiera (niente studio, solo svago!).

Allora, prima di tutto bisogna dire che ho visto un bel pò di serie… Faccio un breve riepilogo, con tanto di classifica!

Byousoku 5 Centimeter1° POSTO: Byousoku 5 Centimeter

Byousoku 5 Centimeter

Riprendendo le parole di Anime Click, pura poesia. Veramente, mi è capitato solo poche volte di rimanere incantata, dalla storia, dai colori, dai disegni, dalle parole… Difficile spiegare davvero le emozioni che questo anime riesce a dare, tra l’altro in una sola ora (trattasi di tre OAV). La storia parla di due bambini, molto legati fra di loro, che a un certo punto della loro vita, si devono separare. Noi assistiamo al loro viaggio verso la maturità, un viaggio che sono costretti ad affrontare da soli, lontani l’uno dall’altra, cercando in ogni caso e in ogni momento di incontrarsi durante la strada… Niente da dire, meraviglioso.

Per il primo posto, oltre al poster, ci voleva il trailer!

2° POSTO: Ray The Animation

Ray

Ebbene sì, quest’anime mi ha davvero sorpreso. Non avrei mai pensato che mi avrebbe coinvolto a tal punto… Le premesse per entrare nelle mie grazie in ogni caso c’erano, ma credevo sarebbe caduto nel banale, invece no. Si parla qui di una donna, a cui, da bambina, sono stati asportati gli occhi da un’organizzazione che allevava bambini per poi rivenderne gli organi. La ragazza però viene salvata e portata via, così uno strano medico le trapianta nuovi occhi, con i quali acquista la vista a raggi X. Divenuta adulta, Ray (questo è il suo nome), decide di diventare medico, per poter aiutare gli altri grazie alla sua vista, che le permette di svolgere interventi veloci e precisi. La storia ha inizio quando decide di trasferirsi in un ospedale, dove, a quanto pare, il primario è a conoscenza di informazioni riguardanti l’organizzazione. Ray cercherà in ogni modo di ritrovarne i membri per vendicarsi, ma soprattutto per salvare i bambini che erano con lei… Appassionante, a tratti ricorda Dr. House. La trama non è mai scontata, almeno a mio parere, e il finale ti soddisfa (anche se non del tutto). In sintesi, da vedere!

3° POSTO: Gakuen Alice

gakuen alice

Anche questa, una vera e propria sorpresa! In verità i primi episodi mi hanno abbastanza annoiata, ma con l’andare avanti mi sono ritrovata a un certo punto a non poterne più fare a meno. Ormai sono rimasta incastrata 😛 !Davvero, è troppo divertente, la curiosità adesso è difficile da trattenere… Purtroppo il fansub si ferma all’episodio 15, quindi per il continuo dovrò attendere (me tapina!)… La storia parla di Mikan, una bambina, che decide di scappare di casa per seguire la sua migliore amica, Hotaru, che si è trasferita a Tokio, nel misterioso Istituto Alice. L’Alice è una sorta di dono naturale (tipo superpoteri), che l’Istituto controlla (a quanto pare sfrutta…), e cerca di nascondere al resto del mondo… Mikan al suo arrivo incappa subito in un professore, il quale si accorge che anche lei ha un Alice, quello dell’annullamento (può annullare gli altri Alice). A quanto pare anche un’altra persona aveva il suo stesso potere dieci anni prima, ma tutti sono abbastanza reticenti a parlarne… Comunque Mikan viene ammessa all’Istituto e può riabbracciare la sua Hotaru. Qui conosce tante persone con i più svariati Alice, non sono però tutti pronti ad accoglierla nel “gruppo”, soprattutto un bambino, Natsume. Quest’ultimo è un genio nella sua categoria, ha uno degli Alice più potenti di tutta la scuola, quello del fuoco, e nonostante sia considerato un modello da tutti, il suo temperamento è in realtà aggressivo e ribelle. Inoltre sembra avere un segreto di cui in pochi sono a conoscenza. Ma man mano che la storia va avanti, Mikan riesce col suo carattere sempre allegro e positivo a creare delle crepe nel muro che ormai lo divide dal resto del mondo… Molto molto molto carino! Ricorda a tratti Rossana, ma l’aggiunta dell’elemento Alice gli aggiunge una certa aura di mistero che manca nel primo. Da vedere assolutamente!

4° POSTO: Innocent Venus

innocent venus

Poteva ottenere un posto molto, molto più alto, ma la delusione è stata troppa. La storia è ambientata in un futuro in cui una serie di uragani hanno distrutto il mondo, solo il Giappone, grazie alla sua avanzata tecnologia, è riuscito a soppravvivere. Ma durante la “ricostruzione” è cresciuto sempre di più il divario fra ricchi (i Logos) e i poveri (i Levinas). Così iniziarono le prime rivolte che però i Logos riuscirono sempre a respingere grazie a una nuova forza militare, i cosiddetti Phantom, e a una nuova arma, i Gladietor, che nel loro meccanismo nascondono un segreto terrificante… In questa situazione assistiamo a una fuga, due uomini e una ragazzina. Non sappiamo il perchè, ma tutti vogliono lei, nome in codice: Venus. All’inizio ero comletamente immersa nella trama, che pian piano svelava tutti i misteri, ma poi è arrivato il colpo di scena. Mai colpo di scena fu più sgradito. Dopo che ti affezioni ai personaggi, vedi in loro degli eroi, ecco che la verità ti sconvolge tutto (tra l’altro prima di capire che la verità fosse davvero quella ci ho messo un bel pò pensavo fosse solo una mossa strategica T_T). La fine, non ne parliamo, tragica sotto ogni mio punto di vista. Peccato.

5° POSTO: Sketchbook: Full Color’s

full color’s

Ne ho visto solo due episodi, ma mi ha già convinto. Non ha proprio una trama ben definita, parla piuttosto di Sora, una ragazza timidissima e della sua passione per il disegno. In ogni puntata riusciamo a capire un pò di più riguardo a lei e al suo mondo. Niente di più, niente di meno. Un anime assolutamente rilassante. Dopo aver visto anche un solo episodio mi sentivo in pace con il mondo, veramente, una sensazione strana… Provare per credere!

6° POSTO: Murder Princess

murder princess

Nonostante la brevità (6 OAV), Murder Princess riesce ad intrecciare guerre, intrighi, mistero, magia in una trama abbastanza complessa con un risultato davvero carino! I ribelli sono alle porte, ed è tempo per la principessa Alita di scappare per salvarsi. Nella sua fuga incontra una spietata cacciatrice di taglie, Falis, e il destino vuole che, dopo aver visto insieme la morte in faccia, si siano scambiate le anime. Così Alita (ormai nel corpo di Falis) chiede alla cacciatrice un grande favore, prestare la sua forza al suo Regno e salvarlo dai ribelli… Visto tutto d’un fiato! Bello bello bello! Non c’è che dire.

E con questo ho finito l’elenco degli anime visti durante queste vacanze… Bei momenti 😛 ! Ho speso bene il mio tempo… Inoltre mio fratello mi ha ragalato tutta la serie dei manga di Rossana (o meglio, il titolo originale è Kodomo no Omocha, sintetizzato anche in Kodocha), quindi naturalmente l’ho già letto! Non sono mai stata una persona paziente… In ogni caso, bellissimo!!! Molto meglio del cartone, probabilmente perchè la fine nel manga è, come si può dire… più completa diciamo. Ha un senso maggiore, la storia inizia con le crisi di Akito (Eric nel cartone) e finisce con la crisi di Sana. Secondo me è una conclusione migliore (e diciamolo, più soddisfacente per quanto riguarda il lato sentimentale 😀 ). Eh sì, durante queste vacanze mi sono proprio trattata bene… Purtroppo a breve dovrò anche iniziare a studiare, ma per il momento meglio non pensarci… Parola d’ordine: pensa positivo! Quindi penso a stasera, dato che mi aspettano Il Gatto e Colazione da Tiffany… Ah…. Felicità!!!!!

Read Full Post »

Eh già, a Gennaio ci sono gli esami, e io che faccio? Ma naturalmente mi diverto a scoprire sempre più anime! Sono così tanti quelli che vorrei vedere, e c’è così poco tempo… Che frustrazione! Comunque ho deciso che dedicherò una pagina solo agli anime! Quando avrò tempo naturalmente 😛 ! E intanto il Natale si avvicina… E io non ho ancora comprato i regali a nessuno! Aiuto! Questa settimana devo recuperare assolutamente (e per forza!)… Intanto spero che le mie richieste vengano del tutto (o almeno per la maggior parte) esaudite…

Per chi fosse interessato (ben pochi immagino) ecco la mia lista dei desideri:

  • La veglia, di Gaiman
  • Preludi e Notturni, di Gaiman
  • Death, di Gaiman
  • Black Orchid, di Gaiman-Mckean
  • Narcolepsy, di Mckean (anche se so che sarà difficile averlo…)
  • La Oxford di Lyra, di Pullman
  • altri libri di Gaiman (troppi da scrivere…)
  • Harry Potter e l’Ordine della Fenice, il DVD
  • I Racconti di Terramare, il DVD
  • l’orologio Swatch di Corto Maltese

Sì, lo so. Sono richieste modiche 😛 . Ma da noi vige la regola: chiedi tutto quel che vuoi. Poi ciò che arriva si vedrà… (Voglio tutto, voglio tutto!!!). Vabbè… Intanto devo fare un’altra comunicazione di servizio (ne ho fatta un’altra?)…

La Bussola d’Oro

Venerdì 14 Dicembre è uscito nelle sale cinematografiche La Bussola d’Oro (per chi non lo sapesse, il mio libro preferito). Purtroppo non sono ancora riuscita a vederlo per cause di forza maggiore (odio Carbonia!!!), ma rimedierò a questa eresia martedì. Le aspettative sono molte e anche gravi (so già che hanno stravolto la trama sino a renderla superficiale all’osso), ma spero ardentemente di non rimaner completamente delusa. Il trailer promette bene, quindi incrociamo le dita!

Dopo aver visto il film dedicherò un bel post a tutta la trilogia, deciso!

Ed ora, ultima comunicazione di servizio, ho notato che la maggior parte delle persone arriva a questo blog digitando sui motori di ricerca La favola del Principe Schiaccianoci o trovando l’immagine di Clara dello stesso cartone… Purtroppo devo dire che, a mesi di distanza e dopo ripetute ricerche, non sono ancora riuscita a trovare un modo per reperirlo… Invito quindi chi avesse qualche informazione utile a farsi sentire!

Come disse Bugs Bunny, That’s all Folks!

Read Full Post »

Io so tutto

Ormai è chiaro, pur di non studiare si fa di tutto. Anche buttarsi a capofitto su un manga del tutto nuovo, che non avrei letto neanche a pagamento fossi stata libera da impegni da matricola!

Cosa mi sarei persa.

Io so tutto, questa è stata la frase che ho detto a mio fratello (compratore del manga in questione), una volta che, non soddisfatta dei soli primi 7 volumi, ho letto le scans degli altri volumi, ho visto le puntate principali dell’anime (completamente uguale al manga… tranne un pochino per la fine forse, ma niente di fondamentale), e ho girato su un bel pò di siti…

È così che ho conosciuto DEATH NOTE!

death note

Ed è così che ho potuto conoscere anche il mio personaggio preferito: Light! O meglio… Kira! Il famigerato killer portatore di giustizia!

light

Nella sua pazzia è semplicemente fantastico! E non solo nella sua pazzia: stiamo parlando dello studente migliore di tutto il Giappone, numero uno in qualsiasi disciplina (anche nello sport, o almeno nel tennis per quanto ci è dato sapere!), “ricco”(punto senz’altro a suo favore! 😛 ), mente criminale… Sì insomma proprio l’uomo perfetto! E poi si sa che tutti i geni nascondono un lato di follia (e non solo i geni a dirla tutta), solo che lui l’ha precocemente tirato fuori diciamo. Ma resta il fatto che dopotutto i suoi intenti sotto sotto erano buoni… Cosa fareste se trovaste per puro caso un quaderno in cui se si scrivesse sopra il nome di una persona, questa morisse dopo 40 secondi? Naturalmente lo usereste per scopi personali (suvvia non raccontiam balle, sarei la prima!). Invece lui no. Il mio Light non ha mai pensato una cosa del genere (bè forse dopo, per difendere la sua identità, ma ciò è più che plausibile e scusabile!), lui aveva come unico obiettivo quello di “sterilizzare” il mondo, eliminare tutta quanta la feccia umana, per costruire un futuro migliore. Niente male come pensiero no? 😛 Così nasce la leggenda di Kira, ricercato da tutta la polizia, ma da una persona in particolare… Il misterioso L.

L

Solo per la faccia (che tra l’altro mi ricorda molto Morita di Honey & Clover) sarebbe uno dei principali indiziati ad entrare nelle mie preferenze, ma è il nemico numero uno di Light, quindi… Mi dispiace sarà per la prossima! Comunque L farà di tutto per scoprire l’identità di Kira, e Light-Kira farà di tutto per scoprire la vera identità di L, in quanto per ucciderlo ha bisogno di vedere il suo volto e conoscere il suo vero nome. Ha così inizio una sfida fra “titani”, le loro menti calcolano ogni possibilità, attaccano e rispondono a colpi di genio. Come disse Ryuk (dio della morte e originario proprietario del DEATH NOTE): Chi verrà scovato, sarà eliminato!

Io tifo per Light!!! LightPur conoscendone già la fine, voglio comunque precisarlo!

Read Full Post »

Ed ecco un’iniziativa intelligente, almeno per gli amanti del fantasy! La Salani ha raccolto tutte le sue pubblicazioni, vecchie e nuove, in quattro pagine stile La Gazzetta del Profeta, e ha chiamato il tutto (si vede che le opere di fantasia si limita a pubblicarle…) La Gazzetta di Salani.

la gazzetta di salani

In primo piano un bell’articolo sull’ultimo arrivato di Harry Potter, Harry Potter e i Doni della Morte. Titolo senz’altro più d’effetto in inglese, ma non stiamo a guardare questi dettagli futili… Comunque l’articolo conferma la data d’uscita del libro, ovvero il 5 gennaio 2008 (prevedo una splendida befana…), pubblicizza l’uscita del cofanetto che contiene tutti i volumi (i 6 volumi disponibili + il buono di prenotazione per il settimo), sarebbe bello averlo, ma sarebbe anche uno spreco di denaro… E infine parla del nuovo sito che la Salani dedica esclusivamente al piccolo maghetto, molto molto carino, soprattutto per la sua semplicità (sono stufa di tutti quegli ampollosi siti, confusionari e lenti a caricare!), con tanto di conto alla rovescia per l’uscita dell’ultimo libro… Sì, gli do la mia approvazione.

la gazzetta di salani

Altro articolo veramente degno di nota è quello all’ultima (la quarta) pagina. Si parla della mia saga preferita, Queste Oscure materie di Philip Pullman. Peccato che l’attenzione su questa sublime opera si sia concentrata con la notizia dell’uscita del film. Ma dopotutto non c’è da lamentarsi, è la stessa cosa che è successa con Harry Potter, speriamo che i film vengano altrettanto apprezzati… Comunque appunto l’argomento principale questa volta non è il film (era ora!), ma l’attenzione è tutta per il primo libro La Bussola d’Oro. E finalmente viene colta quella patina filosofica che ricopre tutta l’opera, e vengono ricordati tutti i premi che questa ha fatto vincere a Pullman, tra i quali il Whitbread Book of the Year, per la prima volta attribuito ad un libro per ragazzi (ma come disse il Times a suo tempo “i molti livelli di lettura sono lì per chi sa coglierli“). Quindi complimenti per l’articolo, non poteva essere migliore, pur nella sua brevità!

la gazzetta di salani

E ora torniamo indietro con le pagine (andiamo alla seconda!) e troviamo un piccolo (ma importante) trafiletto dedicato alla Trilogia di Bartimeus, un’altra opera veramente fantastica, in tutti i sensi! Ben costruita per come combina i momenti assolutamente spassosi (spesso sono quelli in cui parla Bartimeus), a quelli assolutamente drammatici e, a volte purtroppo, tragici. Tra l’altro cercando la sua pagina su Wikipedia, ho appena scoperto che la Miramax ne ha progettato il film! Oddio, speriamo bene!! Comunque, per concludere riprendo le parole della Gazzetta: “il primo vi appassionerà, il secondo vi sorprenderà, il terzo è la fine del mondo!”.

Bene bene, sono molto contenta di quest’iniziativa, spero quindi che nel prossimo numero de Il Libraio troverò anche il prossimo numero della Gazzetta! Perchè “la libreria è un mondo magico, anche quando Harry non è ancora arrivato!”… Sante parole!

Read Full Post »