Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2009

Ed è arrivato anche quest’anno… Ormai sono passati tre anni da quel giorno in cui, in previsione di quel magnifico film che a giorni avremmo visto, una mia amica ed io leggevamo per la prima volta Orgoglio e Pregiudizio. E come da tradizione anche questo 30 gennaio è dedicato alla rilettura del libro.

Sembra solo ieri quando fra i banchi del liceo, invece di fare il tema in  classe ci mettevamo a leggere tutti gli articoli che uscivano sul film, o che passavamo la ricreazione a commentare ciò che leggevamo, e soprattutto a esprimere tutto il nostro amore per Darcy…

Qualcuno dice che il destino non esiste, Giulia direbbe che è il potere delle sincronicità, ma in qualunque modo la si voglia vedere, proprio oggi (non ieri e non domani!) su rete 4 devono dare quel film! Inutile dire che lo guarderò, sebbene ormai lo conosca a memoria, e lo consiglio naturalmente a tutti!

Vi lascio con il trailer, quel trailer con cui passavo le giornate, che mi faceva (e mi fa ancora) battere forte il cuore, e che mi commuove e mi commuoverà sempre:

Read Full Post »

Princess Tutù

In questi giorni non faccio altro che parlare di anime, infatti volevo dedicare il post all’ultima puntata di Merlin, ma solo il pensiero mi rende malinconica, quindi evito (e risparmio a tutti i miei commenti poco inerenti alla trama 😛 ). Invece con questo post soddisferò un’altra esigenza, ossia quella di parlare di quel meraviglioso anime che è Princess Tutù.

princess-tutu

Non credevo potesse esistere un anime del genere, tanto che a tratti dimenticavo fosse una produzione nipponica, sembrava uno di quei film d’animazione che guardavo sempre da bambina, dove ogni film era dedicato a una fiaba diversa… Infatti è proprio di questo che si tratta, di una fiaba. Princess Tutù narra le vicende di una piccola papera che improvvisamente acquisisce il potere di poter assumere forma umana e quello di trasformarsi nella Principessa Tutù, la quale ha il compito di cercare i frammenti dispersi del cuore del suo Principe, frammenti che ha perso durante la lotta contro il Grande Corvo. I protagonisti delle fiabe ci sono tutti: c’è il bel Principe, non una, ma due Principesse, un Cavaliere, gli aiutanti dei protagonisti, e persino il narratore (e il maestro gatto XD).

Il tutto accompagnato dalle musiche e dai balletti delle opere più belle: Il lago dei Cigni, Lo Schiaccianoci, La Bella Addormentata nel Bosco per citare le più famose. Per rendere l’idea ecco il finale della quarta puntata, dove ballano la Giselle:

Una fiaba dunque, una fiaba dai toni dolci, a volte allegri, a volte malinconici, a volte decisamente crudeli per quanto rispecchiano la realtà della vita. Ma come ogni fiaba che si rispetti, anche questa ha la sua morale: ognuno è artefice del suo destino, noi non siamo protagonisti-marionette mossi dalle fila tessute da qualcun altro, noi siamo liberi di fare le nostre scelte, perchè anche se sei una piccola papera c’è sempre qualcosa che puoi fare, non puoi semplicemente star fermo a guardare.

Fonte incons: The Princess Tutu icon community

Read Full Post »

Sono giorni che ascolto e riascolto la colonna sonora di Romeo x Juliet, forse perchè è il periodo giusto, forse perchè mi mancava… In ogni caso dal riascoltare quelle dolci melodie a rivederne l’anime, il passo è stato breve. Ed ora mi preparo a sprofondare con le ultime tre puntate…

Ma Romeo x Juliet non è solo una tragedia, è fatto anche di momenti spensierati e di un romanticismo innocente e puro.

Romeo e Giulietta quando ancora nei loro volti si potevano scorgere sguardi spensierati: a voi la scena del balcone.

Vodpod videos no longer available.

more about “Oh Romeo, anata wa doushite Romeo na no?“, posted with vodpod

Read Full Post »

Un pò di sigle…

Per la serie “classifiche inutili”, ecco le sigle degli anime che ho visto in quest’ultimo periodo, che mi sono più piaciute!

1° posto: Bleach ED: Life is like a boat, Rie Fu

Di questa sigla ne avevo già parlato, perchè la cantante era la stessa della sigla finale di Darker Than Black, quindi c’è poco da dire, veramente bella…

2° posto: Druaga no To OP: SWINGING, Muramasa

Sono passati tre giorni da quando ho scoperto questo anime, e sono altrettanti tre giorni che non faccio altro che riascoltarne la sigla! 😛 Mi piace perchè mi trasmette energia, è allegra e vivace, e ormai non riesco a farne a meno! Tra l’altro mi piace proprio riascoltarla su youtube, accompagnata dalle immagini ^^. L’anime mi è davvero piaciuto! *_* Un fantasy ispirato a un videogame degli anni ’80, che tra l’altro ho scoperto per pura coincidenza! L’altro giorno stavo riascoltando la colonna sonora di Romeo x Juliet, e a un certo punto mi è venuta l’illuminazione: guarderò ogni anime di cui lui (il compositore, Sakimoto) ha fatto le musiche! Ed ecco che ho iniziato Tower of Druaga, che ho finito dopo due giorni! 😛 Ma continuiamo con la classifica…

3° posto: Vampire Knight Guilty ED: Suna no oshiro, Kanon Wakeshima


Di questo anime veramente tutte le sigle sono fantastiche, sia quelle della prima che della seconda serie, ma, dovendo scegliere, questa è quella che canticchio più spesso! 😛

4° posto: Rental Magica OP: Faith, Lisa Komine

A un anno di distanza sono finalmente riuscita a finire questa serie! 😀 Per tutte le puntate l’opening è la stessa, solo ci sono due versione, una giapponese e l’altra inglese. Io preferisco quest’ultima!

5° posto: Natsu no Sora OP: Fly Away, THYME


All’inizio non piaceva tantissimo perchè stonava con l’anime secondo me, però in breve tempo ne sono rimasta ossessionata!

6° posto: Kaiba OP: Never, Seira

Di questa sigla mi piacciono particolarmente le immagini! *_*

Questo post è stato un piacere scriverlo 😛 . Cercando su youtube alla fine me le sono riascoltate tutte! Sarebbe bello fare un post con TUTTE le sigle che più mi sono piaciute, ma diventerebbe un post chilometrico… Ma ce ne sono davvero tante che prima riascoltavo in continuazione, come appunto l’ending di Darker Than Black, oppure la prima opening di Lovely Complex, oppure ancora la prima ending della seconda serie di Tsubasa Chronicle… Ecco, appunto. Meglio che mi fermi! 😛

Read Full Post »

Goong S -non un altro Goong-

Ieri sera andava in onda Merlin (sì, ho dato un’altra chance al digitale, che questa volta mi ha fatto la grazia di funzionare decentemente) – tra parentesi la seconda puntata è stata la più bella vista finora – , ma non è stato l’unico piacere che la serata mi ha riservato, infatti mi sono goduta anche le ultime due puntate di Goong S!

Buffo il fatto che il primo post che io abbia dedicato ad un drama coreano fosse proprio su Goong, e ancor più buffo è il fatto che in quel post avessi espresso la mia volontà di non veder mai più drama coreani. Infatti, essendo abituata alla freschezza, alla leggerezza e alla vivacità dei drama giapponesi, quel drama talmente tormentato con protagonisti sempre depressi e sull’orlo delle lacrime, ammetto che mi aveva assai traumatizzato. Ed è un peccato, perchè la storia è molto bella, ma proprio non riesco ad averne un bel ricordo… Cosa che invece il suo spin-off (non saprei in che altro modo definirlo…) ha reso possibile con il suo protagonista frizzante e divertente, e la storia dolce, tormentata sì, ma non troppo, lasciandomi decisamente conquistata! 😀

Facendo una breve trama, la storia parla di Kang Hoo (o meglio Lee Hoo), un ragazzo delle consegne (di jjajangmyun, sottospecie di spaghetti cinesi), che all’età di vent’anni scopre di essere l’erede al trono di Corea, e viene quindi prontamente trascinato a Palazzo, dove verrà (ri)educato e istruito, per poter ricoprire il ruolo di Principe Regnante, ruolo che dovrà contendersi con Lee Joon, Principe in carica. In questo verrà assistito da Shin Sae Ryuung, fidanzata di Lee Hoo. Ma a Palazzo farà anche un altro incontro, quello con Yang Soon Yi, sua vecchia compagna di classe e ora Dama di Corte…

Protagonista è il solito quadrato amoroso (bè, altrimenti non sarebbe un drama coreano! XD), però i quattro ragazzi che lo compongono non attirano mai (o quasi) l’antipatia, sono tutti personaggi positivi, il chè rende il drama mooolto più leggero e facile da vedere. Il protagonista poi… Il protagonista è fantastico, mi ha fatto ridere da matti! Il suo essere un sempliciotto entra decisamente in conflitto con le regole di Palazzo, e più volte ci regala quindi scene di alta comicità! Indimenticabile la scena in cui lui viene presentato ufficialmente dalla Regina ad un festa, e a un certo punto si sente un cellulare che canta: “Hey hey jjajang, jjajang. Jjajangmyun. Hai ordinato dei jjajangmyun?”, e per rendere meglio l’effetto, ecco la suoneria:

Oppa, did you order jajangm?

Sono morta in quella scena… Comunque, dicevo, il protagonista rende davvero piacevole la visione del drama, e nel frattempo che ridi per i guai che combina, ti affezioni anche agli altri personaggi. In particolar modo a Lee Joon, tanto serio quanto alla fine solo… Infatti all’inizio quasi speravo che la bella Dama corrispondesse i suoi sentimenti (perchè sì, lui si innamora prontamente di lei!), ma si sapeva già come doveva andare a finire… In ogni caso, altro elemento senz’altro a favore è che la storia non è totalmente concentrata sui risvolti amorosi, ma ha gran peso anche la politica di Palazzo e la competizione fra i due Principi, il chè significa: 1) meno intrighi, che fanno sempre venire il nervoso e guastano la visione; 2) i sentimenti rimangono più o meno costanti durante tutta la storia, quindi non c’è il classico voltagabbana del protagonista che prima è innamorato di una e poi si innamora della protagonista; 3) si dà meno spazio ad eventuali litigi dei protagonisti a favore di scene più allegre e romantiche. Insomma questo drama si è rivelato, con mia grande sorpresa (ovviamente mi aspettavo qualcosa alla Goong), davvero fantastico. Magari avessi visto prima questo e non il suo “genitore”, quel post anti-drama-coreani non avrebbe mai visto la luce!

Qualcuno ha ordinato dei jjajangmyuuuun~?

Read Full Post »

Stanotte non ero in pace con me stessa per aver associato la prima volta che parlavo di Merlino ad un post-protesta. Con questo cercherò di rimediare al mio terribile sbaglio e alleggerirò la mia coscienza. 😀

merlin

Merlin, nuovo telefilm prodotto dalla BBC (alla quale sono grata per l’esistenza dello sceneggiato di Orgoglio e Pregiudizio con il caro Colin Firth), racconta le origini, più o meno (molto meno 😛 ) corrispondenti alla leggenda, di un inedito mago Merlino, decisamente diverso da quello che l’immaginario collettivo vuole con barba bianca lunga, cappello a punta e con una profonda saggezza!

Merlino è un ragazzo appena arrivato a Camelot per volere della madre, che lo ha indirizzato verso Gaius, il medico di Corte. Quest’ultimo impiega poco tempo a scoprire il suo segreto, ossia quello di essere dotato di poteri magici. La magia a Camelot è bandita per volere dell’attuale Re Uther, e per questo se si venisse a sapere del suo dono, Merlino verrebbe condannato a morte, ma Gaius decide di proteggerlo e di insegnargli a controllare i propri poteri. Merlino però non è contento di dover tener nascosta questa sua parte di sè, e ciò lo rende tendente alla ribellione. Così quando per strada incontra un giovane e i suoi amici che combattono contro una vittima della loro noia, non si mette problemi a mettersi in mezzo e ad utilizzare la magia a suo favore. Quando poi  scopre che il giovane non è altrri che il principe di Camelot, Artù, si rassegna ad essersi fatto un nemico importante. Infatti non tenta neanche di mascherare la forte antipatia che prova nei suoi confronti, trovandolo arrogante e dandogli dell’idiota! Il destino però vuole che sia proprio lui a salvare la vita del suo principe durante l’attentato da parte di una strega, e ciò lo porterà ad essere elevato al rango di… suo servitore personale! XD Potete benissimo immaginare la sua felicità! 😛 Ed è così che hanno inizio le avventure delle due figure leggendarie di Camelot, che passo dopo passo dovranno sciogliere gli intrighi di corte e superare mille avversità!

Parto subito col dire che questo telefilm mi ha conquistato da subito! Non so cosa mi aspettassi in verità, ma qualsiasi cosa fosse, la visione si è rivelata ricca di sorprese e stupefacente! Chi avrebbe mai immaginato un Merlino così giovane, ingenuo e ribelle? Probabilmente sta qui la forza del telefilm, ma a me ha decretato l’amore per questo un altro elemento: il rapporto fra Merlino e Artù! *_* Questo si basa principalmente su frequenti insulti! 😛 Ricordiamo a testimonianza di ciò il seguente dialogo:

Artù: Come posso difendere Camelot con tali incapaci? (riferendosi ai candidati al ruolo di Cavalieri)

Merlino: Credo di potervi essere d’aiuto.

Artù: Tu Merlino? Tu non sai che significhi essere un Cavaliere: coraggio, forza d’animo, disciplina!

Merlino: No no no, certo io no, ma conosco una persona che lo sa! (riferendosi a Lancillotto)

Artù: Ah si?

Merlino: Mi ha salvato la vita!

Artù: … È un punto a suo sfavore!

Fantastico! XD Senza contare tutte le volte che Merlino, sfogandosi con gli altri, gli dava del completo idiota! Sono adorabili! XD

Naturalmente ci sono altri personaggi, di contorno (e specifico di contorno, le loro scene si potrebbero anche a tagliare in favore di maggiori con Artù e Merlino! 😛 ). Questi sono: Morgana, che qua è la figliastra di Re Uther, padre di Artù, apparentemente innamorata di lui; Gwen (o meglio Ginevra), la serva di Morgana (questo è il personaggio più shockante, non solo perchè la futura Regina è una serva, ma perchè è incredibilmente anonima a livello estetico! Mah…); Lancillotto, che però per il momento è comparso in una sola puntata, ma ha già avuto modo di stringere amicizia col caro Artù, e soprattutto di avere un colpo di fulmine per l’anonima Gwen (contento lui… 😛 )! Continuamo con Re Uther, Re dal passato un pò incerto: si sa che ha avuto a che fare con una strega ed è per questo che adesso ogni forma di magia è bandita dal suo Regno, ma a parte questo si è dimostrato un Re buono e giusto. Infine abbiamo Gaius, altro personaggio che si sta rivelando più misterioso del previsto, infatti a quanto pare sa praticare la magia ed è a conoscenza del passato del Re.

Tirando le somme, un telefilm a parer mio riuscitissimo! Peccato per le poche puntate, solo 13! È prevista sì una seconda serie, ma temo che ci sarà da aspettare parecchio prima di poterla vedere… Come farò a vivere senza più poter godere degli insulti che si scambiano quei due?? Dovrò assolutamente procurarmi i dvd della serie! XD Nel frattempo vi presento i frutti del boicottaggio di ieri sera! Eh sì, ho passato circa due ore alla spasmodica ricerca di icons con quei due! Ecco una piccola parte dei suoi risultati:

duskwillow-arthurmerlin-slashme142mer_11_caught2minorsport-merlin14

L’ultima è proprio una chicca! XD

Per concludere, invito tutti coloro che non hanno ancora avuto modo di rimanere incastrati nel circuito provocazione-insulto di Merlino e Artù, ehm, volevo dire, di poter gioire della visione di questo bellissimo telefilm ricco di personaggi egualmente interessanti e divertenti, trovi un modo per rimediare a tale grossolano errore! 😀

Fonte incons: Merlin (livejournal community)

Read Full Post »

Boicottaggio in atto!

N’est pas possible!

Probabilmente la lamentela arriva tardiva, ma: ODIO IL DIGITALE TERRESTRE!

Forse perchè da tempo vedo poca tv, forse perchè le poche volte che l’ho vista sono stata fortunata, ma non mi ero mai accorta di quanto fosse pessimo e inutile questo aggeggio…

Probabilmente la mia “collera” è dettata dal fatto che tutta la mattina ho pensato che la befana non poteva farmi un regalo migliore di due belle puntate di Merlino,  l’unica cosa che ha impedito l’assalto della consueta depressione inter-studio, il dolce pensiero della serata che mi attendeva e che non vedevo l’ora arrivasse…

Ma… Ma una volta seduta comodamente sulla mia sedia pronta a pregustarmi i favolosi litigi fra Merlino e Artù, ecco comparire i primi segnali della sciagura che da un momento all’altro si sarebbe manifestata in tutta la sua portata: l’immagine a tratti è pixellata. Nessun problema, dopotutto siamo ottimisti, l’audio si sente ancora perfettamente, ed è quello l’importante! Penso di non aver fatto in tempo a formulare questo pensiero, che già l’immagine faticava a tornare normale per secondi mooolto più lunghi, poi è venuto il momento dell’audio, fino… Fino alla comparsa della seguente scritta:

ASSENZA DI SEGNALE

Ora, meglio non commentare oltre perchè sono stanca e potrei straparlare… Naturalmente il video dopo un pò è tornato, ma ormai immagini pixellate e mancanza d’audio andavano a braccetto, quindi ho finito la prima puntata, e poi HO SPENTO. Parte da qui il mio boicottaggio, domani mi vedrò comodamente davanti al computer l’altra puntata, senza pubblicità, ma soprattutto senza disturbi d’ogni sorta e senza il nervoso!

Mi dispiace non poterlo vedere con lo schermo più grande della tv, ma sinceramente il prezzo è troppo alto.

Read Full Post »

Older Posts »