Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2009

Wes Anderson, regista che ho amato sin dai primi 10 minuti de Il treno per il Darjeeling, poteva quest’anno essere al festival del Cinema di Venezia per presentare il suo nuovo film Fantastic Mr. Fox, o meglio… Tutti lo davano per certo! Ed ecco che io e una mia amica ci stavamo entrambe organizzando per poter essere lì, a un paio di metri di distanza da lui, per poter vedere il suo nuovo capolavoro in anteprima, per poter dire “noi ervamo lì con lui“. Ma il destino si sa è crudele… E la notizia che meno di tutte ci aspettavamo è arrivata ieri inesorabile: Wes non sarà a Venezia quest’anno, ma anzi presenterà il suo nuovo film il 14 ottobre (il mio compleanno *_*) allo sconosciuto Times BFI London Festival… Perchè? Perchè???

Non esistono parole per descrivere il senso di vuoto che mi attanaglia… Ero pronta anche a rimandare un esame per lui, anche a scappare di casa forse, ma lui… Ma lui non ci sarà… T_T Ed io che mi vedevo già davanti al tappeto rosso ad assistere, con le lacrime agli occhi, alla sua passerella, per poi sapere che ci saremo ritrovati nella stessa sala per gustarci insieme il film…

La delusione è difficile da digerire… Ma come ho detto ieri, Wes potrà forse esserci l’anno prossimo, l’anno prossimo ancora, ma in ogni caso è sicuro che prima o poi tornerà per ritirare il suo futuro Leono d’oro alla carriera, perchè è altrettanto sicuro che lo riceverà.

Quindi Wes, questo non è un addio, ma solo un arrivederci! Anzi ne aprofitto un pò per pubblicizzare il tuo nuovo film! Trattasi appunto di Fantastic Mr. Fox un film d’animazione in stop-motion, tratto da un racconto di Roald Dahl.

La storia ruota intorno ad una volpe che, per sfamare la sua famiglia e gli altri animali della foresta che vivono con lui, riesce sempre a rubare riserve di cibo ai suoi vicini, tre contadini. Questi però non accetteranno silenziosamente i continui furti, quindi cercheranno in tutti i modi di farla pagare al furbo Mr. Fox, meditando di ucciderlo… Ma, si sa, le volpi sono astute, e il loro intento potrebbe rivelarsi più complicato del previsto da potar a termine…

Ecco il trailer:

Curiosità: la trupe che si è occupata dello stop-motion è la stessa de La Sposa Cadavere di Tim Burton.

Wes, sembra che io sia destinata a continuare a vedere i tuoi film in semplici cinema… perchè non ti ho conosciuto prima? Perchè non ti ho conosciuto in tempo per poter andare a vedere Il treno a Venzia l’anno in cui c’ero???

Wes, torna presto! T_T

Annunci

Read Full Post »

Ed eccomi qua, a quasi un mese di distanza dall’ultimo post, finalmente ad aggiornare! 😛

In questo mese è successo di tutto e di più! Ci sono state occasioni felici, ma anche momenti meno belli. Ultimamente ero un pò depressa per il fatto che, senza accorgermene, le vacanze mi stavano scivolando fra le dita senza che io potessi in qualche modo fermare il tempo, o comunque recuperare quello perso… Complici sono stati anche gli esami, non che gli abbia dedicato troppa concentrazione, ma la maggior parte del tempo si è perso fra le pagine di quei libri, con la testa fra le nuvole (altrimenti non sarebbe stato tempo perso! XD).

Ma, come ho detto, ci sono stati anche bei momenti! Innanzitutto il 15, tutti in fila in biglietteria per vedere l’attesissimo nuovo film di Harry Potter! Che dire, molti l’hanno contestato, ma non io! Harry Potter è Harry Potter, e non si smentisce mai! La visone è stata come al solito eccitante e magica! Molte questa volta le scene comiche, ma sapientemente gestite secondo me anche quelle un pò più serie. INIZIO SPOILER: Il regista poi sembra aver imparato dal suo errore precendente! Mentre nel quinto film la morte di Sirius è stata maltrattata come scena, questa volta c’è tutto lo spazio per poter piangere la morte di Silente! FINE SPOILER. Quindi, un ottimo film a mio parere, con tanti approfondimenti sui sentimenti dei vari personaggi, e un’ottima colonna sonora!

Harry Potter and The Half Blood Prince

Se poi dovessi pensare a qualcosa che ha caratterizzato quest’ultimo mese, non posso non citare un drama, che con 50 puntate mi ha accompagnato per tutte queste notti. Sto parlando di It Started With A Kiss e seguito (They Kiss Again)! Premetto che io non sopporto i drama cinesi, principalmente per la lingua, poi per le storie sceme e le trame insensate. Ma questo drama andava visto, dopotutto ha fatto storia, quindi poco più di un mese fa è iniziata la mia impresa! 😛 Le prime due puntate non mi avevano fatto cambiare idea (= lingua terribile, scene stupide & CO), ma la musica è presto cambiata! Già dalla terza puntata si è scatenata una sorta di frenesia che mi impediva di metter troppo tempo fra la visione di una puntata e un’altra, e poi (giusta conseguenza XD) è subentrato l’amore (/ossessione) per il protagonista, il mio adorato Zhi Shu! *_* Comunque, analizzando più obiettivamente il tutto, la storia già la conoscevo dopo aver visto l’anime Itazura na Kiss (entrambe le versioni infatti sono tratte dallo stesso manga), quindi anche forse per quello faticavo a farmi piacere il drama all’inizio, alla fine la storia era la stessa! Ma qual è la storia? In sintesi la storia ruota intorno a una ragazza, Kotoko (Xiang Qin), non molto intelligente e neanche troppo furba, ma anzi abbastanza sciocca e rumorosa, che sin dal primo anno di liceo è innamorata di Irie-kun (Zhi Shu), totalmente differente da lei: super intelligente (ha un QI di 200!), ma anche freddo e apparentemente incapace di provare sentimenti. Tuttavia lei rimane incantata dal suo modo di essere, e nell’ultimo anno del liceo, temendo che non avrebbe più avuto l’occasione di riverargli il suo amore, gli si piazza davanti per consegnarli una lettera d’amore… Impresa fallita, dato che lui non la degna neanche di uno sguardo, e anzi la insulta dicendo che non gli piacciono le persone stupide! O_O Credete che forse i sentimenti di Kotoko siano cambiati anche solo un pò? Ma neanche per sogno, continua ad amarlo nonostante tutto, pur cercando di mantenere un certo comportamento offeso (se…). Ma per i due ragazzi la vita sta per cambiare radicalmente, infatti a causa di un terremoto Kotoko e il padre perdono la casa, così vengono ospitati dagli amici di lui… E chi possono essere questi amici se non i genitori di Irie?? A partire da questa forzata convivenza entrambi cresceranno e impareranno qualcosa l’uno dell’altra: lei capirà che Irie non è qul pezzo di ghiaccio che sembra, e che anche lui è afflitto da diversi problemi, mentre lui sarà conquistato dalle qualità di lei, quali la perseveranza e la determinazione, ed imparerà anche ad affrontare emozioni che prima gli erano sconosciute…

Vabbè mi sono un pò dilungata, ma tutto questo per dire che la storia che nell’anime è stata più o meno superficialmente affrontata, nel drama trova largo spazio per importanti approfondimenti (non sono 50 puntate per niente dopotutto! XD). Alla fine è impossibile non affezionarsi ad entrambi (anche se Xiang Qin a volte è proprio insopportabile >_<), e agli altri personaggi che girano loro attorno (come Ah Jin, Gan Gan & CO)! Per cocludere, un drama davvero meritovole, maestro di buoni sentimenti, ed anche occasione per farsi spesso quattro risate! Naturalmente si aggiunge ai drama che consiglio! 😀


Ma il post non è ancora finito (ancora un pò di pazienza, dopotutto dovevo recuperare un pò di post)! XD Infatti è doveroso citare un altro fedele compagno di quest’ultima settimana, ossia i mondiali di nuoto! Devo in particolare assolutamente commentare la cerimonia di inaugurazione, se no non sarò contenta! Allora, niente da dire sulla parte iniziale (a parte il quarto d’ora perso con Claudio Baglioni :P), mi è piaciuto il fatto che si sia reso tutto come un racconto con protagonista il mare, bellissima soprattutto l’idea di invitare Giovanni Allevi, che io adoro, e che ha anche suonato uno dei miei brani preferiti: Come sei veramente (e non Il Nuotatore come ha detto un cronista… -.-‘)! *_* Poi però arriva la parte centrale, e qua si perde tutta la magia… Troppi balletti, e con musica davvero troppo monotona, che rovina tutto il sapiente lavoro precedente! Mah, si poteva far di meglio, ma è anche vero che poteva anche andare peggio, quindi mi ritengo discretamente soddisfatta… Poi i fuochi d’artificio son sempre belli da vedere! XD Per quanto riguarda poi il mondiale in sè, direi che, a prescindere dai nostri risulati, sono rimasta davvero stupefatta dalle prestazioni cinesi: nei tuffi sono fantastici!! *_* Sembrano volare, perfetti in ogni particolare! Ed ecco la bellissima performance del maestro Allevi:


Ecco, ho detto tutto quello che volevo dire (o quasi XD)! Da adesso credo di riuscire ad essere molto più presente, e ciò vuol dire più post, ma anche post meno brevi! 😛

Per concludere definitivamente vorrei citare un pezzo tratto da Momo che mi è rimasto particolarmente impresso:

Esiste un grande eppur quotidiano mistero. Tutti gli uomini ne partecipano ma pochissimi si fermano a rifletterci. Quasi tutti si limitano a prenderlo come viene e non se ne meravigliano affatto. Questo mistero è il Tempo.
Esistono calendari e orologi per misurarlo, misure di ben poco significato, perchè tutti sappiamo che, talvolta, un’unica ora ci può sembrare un’eternità, e un’altra invece passa in un attimo… dipende da quel che viviamo in quest’ora.
Perchè il tempo è vita. E la vita dimora nel cuore.

Read Full Post »