Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2013

Pride & Prejudice Day VI

Ladies & Gentlemen, benvenuti e benritrovati a questo delizioso appuntamento annuale che è il Pride & Prejudice Day!

Ancora non sapete di che si tratta? Vi rimando al solito post!… Siete tornati? Bene, perchè quest’anno si festeggia anche un’altra occasione speciale, e questa non riguarda più solo due ragazze, ma riguarda tutti noi: Lizzie e Darcy compiono 200 anni!… E devo dire che si mantengono proprio bene! XD

Pride & Prejudice

Per la precisione l’anniversario era ieri, 29 gennaio, che è esattamente la data in cui io avevo finito di leggere per la prima volta il libro anni or sono. È incredibile.
Orgoglio e Pregiudizio ha sempre avuto un posto speciale nel mio cuore (e nei miei ricordi), ma ora è come se il mio amore per la storia fosse contraccambiato! Lo so, è stupido, però è così che mi sento! Ed è una sensazione insieme magica, romantica e dolce…

In ogni caso, un evento così speciale, merita dei festeggiamenti speciali! Quindi quest’anno ho deciso di leggere la storia in lingua originale. Voglio leggere le esatte parole della Austen, così come sono uscite dalla sua mente e dalla sua penna…
Sento che sarà come leggere la storia per la prima volta: sarà come non aver mai letto le spiritosaggini di Mr. Bennet, come non aver mai sentito parlare dei poveri nervi di Mrs. Bennet, come non aver mai conosciuto le loro cinque figlie, come non aver mai letto del ballo a Netherfield Park, e sarà come innamorarmi per la prima volta di Mr. Darcy. Sarà meraviglioso. ♥
E quindi capirete bene il mio desiderio di tuffarmi al più presto nella lettura, soprattutto se il libro che ti attende è quella meraviglia di edizione della Barnes and Noble! *_*

Pride&Prejudice

Perciò, concludiamo!
Questo è il giorno di Lizzie e Darcy, ma, soprattutto, è il giorno dedicato a tutti coloro che hanno amato e amano la loro storia! ♥ Quindi, a tutti voi, buon P&P Day!

E a voi, Lizzie e Darcy, buon anniversario!

It is a truth universally acknowledged, that a single man in possession of a good fortune, must be in want of a wife.

Read Full Post »

Gennaio al cinema!

Primo: ho messo la carta da parati al blog. XD

Secondo: in questo post in teoria dovrebbe rientrare anche Les Misérables, ma penso che quando lo vedrò l’unica cosa che vorrò fare sarà dedicargli un post a parte ricco di sviolinate! XD

Terzo: ci sono periodi in cui al cinema non esce un film deciente a pagarlo oro, e altri periodi in cui vieni sommerso da titoli affascinanti e DA VEDERE. Ecco, questo Gennaio è stato uno di quei periodi.

I film che ho visto sono 4, ed eccoveli presentati in ordine di gradimento (dal più brutto alle meraviglie).

Jack ReacherVoto: ♦♦½/5

Precisiamo: mia mamma aveva letto il libro, quindi voleva vedere il film, io l’ho solo accompagnata! XD Per quanto ami andare al cinema, questo non è esattamente il genere di film per cui aprirei il portafoglio. Comunque, devo essere onesta, non fa del tutto schifo. In molti punti è prevedibile e lento, ma va bene per passare due ore a fare qualcosa di meglio che fissare il muro. C’è solo un piccolo insignificante dettaglio: più che dal nemico, io ero terrorizzata dalle scene con i due protagonisti! XD Della serie: “ti prego fa che non si mettano vicini, ti prego fa che non si mettano vicini!“, e perchè? Perchè non volevo sorbirmi l’imbarazzante scena di Rosamund Pike che guarda dall’alto della sua statura il piccolo Tom! XD Il bello è che mia mamma mi ha detto che il protagonista nel libro è una specie di gigante… Tom, cosa ci facevi in quel film???

 

Vita di PiVoto: ♦♦♦½/5

Ho letto in giro che a molti il film ha deluso. A me è piaciuto. Altri sono rimasti profondamente sconvolti. Anche io all’inizio, ma il film alla fine ci pone davanti ad una scelta, ed io ho fatto la mia. Comunque, più che un film da seguire, secondo me questo è un film da guardare! Come si guardano i quadri, come si ammirano delle belle foto, come si osservano le meraviglie della natura… è un film per gli occhi, e i miei si sono arricchiti di tali spettacoli che il film avrebbe potuto esser muto o senza storia, ed io l’avrei apprezzato comunque! Ma la storia c’è eccome, e non è male. Non è solo l’incrocio fra Titanic e Cast Away, c’è molto, molto di più (e le sequenze iniziali sono così carine!!). Si parla della vita, della sopravvivenza, (se vogliamo) dell’amicizia e della natura. E di un’isola piena di Timon! *_* XD

 

Django UnchainedVoto: ♥♥♥♥♥/5

Cosa posso dire? È un film di Tarantino, ciò dovrebbe bastare a chiunque. Io so solo che l’ho visto ieri, e che vorrei rivederlo, rivederlo e rivederlo! Poi vorrei creare un altare in onore di Schultz (Christoph Waltz è destinato a ricoprire sempre il ruolo del mio personaggio preferito: il Colonnello Landa in Bastardi Senza Gloria, e qua l’adorato ex dentista *_*), vorrei stampare magliette con su scritto “Django – la D è muta”, vorrei imparare a fare girar la pistola sulle dite per poi riporla nella fondina, vorrei cavalcare fra le piantagioni di cotone, e…. cavoli, VOGLIO RIVEDERE IL FILM! Mi sento ancora esaltata e con l’adrenalina in circolo! XD È uno di quei film che non puoi guardare passivamente, è invece uno di quelli in cui ti ritrovi a tifare, a maledire i nemici e a sperare nella liberazione della donzella in pericolo! Sì, direi che la parola giusta sia “coinvolgente”… ma portata ai suoi estremi! XD

 

Cloud AtlasVoto: ♥♥♥♥♥+/5

Ed ecco il film di cui solo il ricordo è ancora capace di farmi battere forte il cuore. Con il trailer era stato un colpo di fulmine: 5 minuti di immagini apparentemente del tutto scollegate fra di loro, ma immagini incredibili, affascinanti e condite da una melodia incantevole. Non potevo non rimanerne conquistata. Così sono andata al cinema priva di qualsiasi aspettativa, ma stracolma di “stupida” felicità, di quella felicità che ritrovi certe mattine quando ti svegli, una felicità priva di motivo. Poi è iniziato il film. Una sequenza di scene e di voci provenienti dal passato, presente e futuro che ti confondono e ti “abbagliano”, e dopo iniziano le sei storie. Sei splendide storie. Ma “tutto è connesso”, e all’uscita dal cinema la tua mente si è arricchita di una storia meravigliosa. E “arricchita” è il verbo giusto, perchè ora, a giorni di distanza, io mi sento ancora ricca… ricca e felice! Ascolto continuamente quel “sestetto per solisti che si sovrappongono” che è L’atlante delle nuvole, e resto immersa nei ricordi e nella poesia. Sì perchè è un film (e un libro) ricco (restando sul tema della “ricchezza”) di pensieri profondi, di frasi illuminanti e di citazioni brillanti. Non so… potrei restare ore a parlarne, e ancora mi verrebbero in testa altre lodi, e altri dettagli da condividere. Quindi concludo qui con una citazione dal libro, in cui viene spiegato il titolo:

Le anime attraversano le età come le nuvole i cieli, e anche se le nuvole cambiano spesso forma, colore e dimensioni, una nuvola è sempre una nuvola e un’anima è un’anima. Chissà chi soffia le nuvole e chissà come sarà la mia anima domani? Lo sa solo Sonmi: l’est e l’ovest, la bussola e l’atlante, sì, solo l’atlante delle nuvole, il nuvolario.

– Zachry

Read Full Post »

Il 2012 in libri!

Ho appena scoperto che il mio 2012 è stato di 47.510 pagine sfogliate! O almeno così dice anobii! XD In ogni caso… mannaggia, a saperlo prima, mi sarei sforzata di far cifra tonda e arrivar alle 50.000! XD

Ma facciamo un passo indietro… ero su anobii, e per curiosità sono andata alla voce “statistiche” della mia libreria, ed ecco il risultato:

Cronologia di lettura

Ora, c’è da dire che anobii ovviamente conta anche tutti i fumetti, le graphic novels e i libri illustrati presenti in libreria… Così mi son chiesta “ma quanti libri avrò letto veramente?“, e ancora non lo so! Lo scoprirò scrivendo questo post, perchè ho deciso di riportare tutti i titoli da me letti, e di fare una sorta di classifica in base al genere, e magari alla fine una super TOP 5! XD Quindi, rimbocchiamoci le maniche (anzi no, fa freddo… XD), e iniziamo! *_*

Avventura

Credo di essermi impelagata in un’impresa piuttosto difficile… come faccio adesso ad esprimere una preferenza? Mi son piaciuti tutti… TUTTI! Forse un po’ di meno Robinson Crusoe, ma per gli altri… Vabbè, partendo dal presupposto che li consiglierei tutti, perchè son tutti bellissimi, ecco il podio:

  1. Il Corsaro Nero
  2. Ventimila leghe sotto i mari
  3. Il giro del mondo in 80 giorni (perchè ha uno dei finali più belli e felici che io abbia mai letto! *_*)

Classici

Come si può facilmente intuire, durante l’anno ho avuto una “fase-Dickens”! XD Più precisamente era l’inizio dell’anno, però sembra davvero ieri… Comunque, prima di perdermi nei ricordi, passiamo alla classifica! Sempre più difficile…

  1. I Miserabili
  2. Grandi Speranze
  3. Il nostro comune amico (ma è terribile non poter mettere sul podio tutti i libri del caro Charles… T_T)

Classici moderni

Questa volta la scelta è più facile! Non perchè nella lista ci siano titoli meno meritevoli, ma perchè ce sono proprio tre che mi hanno colpito profondamente! *_*

  1. Via col Vento
  2. Rebecca la prima moglie
  3. Il generale del Re (che è una sorta di Via col Vento ambientato nell’Inghilterra di Cromwell)

Fantasy

Mmh… Direi che il primo posto è scontato, ma gli altri due? Facciamo così: Charmed Life lo tolgo dalla sfida perchè in realtà l’avevo letto per la prima volta nell’autunno del 2011, nel 2012 l’avevo semplicemente riletto in lingua originale (perchè la copertina era bellissima! *_* XD), fatto ciò… la scelta mi pare più serena! 😀

  1. Il Signore degli anelli
  2. Piedi d’argilla (oh Vimes! *_* XD)
  3. L’ultimo Unicorno

Narrativa “scaldacuori”

(non scriverò MAI “per ragazzi”)

Dunque dunque dunque… questa sarà una classifica abbastanza omogenea… tutta per Roald! *_* XD

  1. La Fabbrica di cioccolato
  2. Il GGG
  3. Le streghe

Narrativa contemporanea

Difficile… difficile… son qua 5 minuti e ancora non ho deciso… Quindi, iniziamo a facilitarci la scelta! La serie della Torre Nera di King mi sta piacendo tantissimo, ma la terminerò quest’anno, quindi facciamone questione del 2013 e tagliamo la testa al toro! XD Ora sono indecisa per il terzo posto… Douglas Adams, Jo Rowling o Scarlett Thomas? Dirk Gently mi è piaciuto molto, ma non ai livelli (inarrivabili) de La Guida Galattica. Il seggio vacante è profondo e intenso, ma mi è piaciuto quasi controvoglia: non è il mio genere. Il giro più pazzo del mondo non è un capolavoro, ma adoro le storie in cui i personaggi riscoprono se stessi e i veri valori della vita… mi fa sentire partecipe dell’illuminazione collettiva! 😛 Quindi… ho deciso! XD

  1. La stanza delle meraviglie
  2. Arancia meccanica (ho adorato alla follia il gergo di Alex e compagni! XD)
  3. Il giro più pazzo del mondo

Ed ecco (finalmente! XD) finite le classifiche! Le categorie non sono precisissime, e forse ho sbagliato la catalogazione di alcuni libri, ma non importa! Non voleva essere una classificazione precisa, solo un modo di elencare le mie letture preferite dell’anno! 😛

Detto ciò, contiamo! 1, 2, 3… 71! Nel 2012 ho letto 71 libri! Ed ora si spiega dove vadano a finire tutte le mie ore di studio… XD Anyway, per concludere questo infinito (e faticoso) post, ecco la super-ultra-definitiva TOP 5! XD

  1. I Miserabili
  2. Via col Vento
  3. Il Signore degli anelli
  4. La Fabbrica di cioccolato
  5. Il Corsaro Nero

I Miserabili e Via col Vento in realtà dovrebbero condividere il primo posto, ma ho deciso di “far vincere” i buoni sentimenti, quindi onore e gloria a Jean Valjean!

… E onore e gloria al passato 2012, che è stato davvero un anno ricco di fantastiche letture! ♥
Non mi resta che augurarmi (e augurarvi) un 2013 fatto di pagine ancora più meravigliose! 😀

Read Full Post »

Nella memoria popolare, il male precede sempre il bene.

Finalmente, dopo anni e anni, sono riuscita a leggere Strega! Eh sì, perchè in Italia il libro è FUORI CATALOGO. Halleluja halleluja! -.- In ogni caso, è fatta! Il libro è stato letto, ed è stato anche molto apprezzato!

Ma di cosa parla? E perchè ero tanto curiosa di leggerlo? Tutto è presto detto: Strega parla della storia di colei che tutti noi conosciamo come la Perfida Strega dell’Ovest, quella che la cara e dolce Dorothy… uccide!

Wicked

Insomma, il libro ci mostra un po’ i dietro le quinte de Il mago di Oz, dando ai fatti una versione completamente diversa e raccontandoci la storia non di una Perfida Strega, ma di Elfaba, una comune ragazza verde.
Elfaba sembra esser nata sotto una cattiva stella: innanzitutto è una femmina, poi ha la pelle verde e i denti aguzzi, pare esser allergica all’acqua, e manifesta una sorta di natura ribelle e malvagia… dopotutto qual è la sua prima parola? “Orrore”! Ma mentre la famiglia scambia ciò per l’ennesima dimostrazione dell’aberrante natura della bambina, in realtà Elfaba ha semplicemente visto ciò che a breve sarebbe capitato: l’avvento di un Mago e la sua tirannia. Crescendo la nostra verde protagonista dovrà affrontare le sfide della vita: i pregiudizi delle persone, l’affetto verso una famiglia da cui non si sente totalmente amata, le prime amicizie (la più importante con Galinda, la futura Glinda, la Strega buona del Nord), e l’amore. Ma anche la filosofia, la teologia e la politica. Elfaba rimane sconvolta e non accetta le nuove leggi del Mago, e dedicherà quasi tutta la sua vita alla lotta contro il tiranno.

Elfaba durante il racconto risponderà a diversi nomi: per il padre sarà Fabala, per gli amici Elfie, per i suoi compagni di ribellione Fae, per il suo amato Fae-Fae, e solo in seguito verrà ribattezzata come la Perfida Strega dell’Ovest, ma non per via delle sue azioni, solo per le sue parentele, e, in ogni caso, non sarà mai chiamata in tal modo da coloro che la conoscono. In lei c’è un po’ della mente Jo March, un po’ dell’intelligenza di Hermione Granger, un po’ dell’arguzia di Lizzie Bennet, un po’ della passione e della capricciosità di Cathy Earnshaw, e c’è un po’ dell’anima guerriera di Giovanna d’Arco. Elfaba in realtà non è nè Perfida e nè tantomeno una Strega, è una bambina, una ragazza e infine una donna che la Natura (o altro…) ha creato verde, e che le circostanze hanno reso ribelle, e sorella della Perfida Strega dell’Est. Queste sono tutte le sue colpe, eppure… nella memoria popolare, il male precede sempre il bene.

Strega è un racconto che parte da un’idea brillante (ribaltare la storia che tutti noi conosciamo), e che si sviluppa in modo originale e coinvolgente. Bastano poche pagine per comprendere totalmente Elfaba e per affezionarcisi, e ogni tappa della sua vita diventa importante quasi più per noi che per lei. E conoscendo già la sua fine, mille e mille volte vorresti entrar nelle pagine per poterla avvertire, ma il suo destino è già stato scritto tanto tempo fa.

In ogni caso bisogna dire che Gregory Maguire, l’autore del libro, è stato in grado di riscrivere la storia di Oz in una maniera che davvero ci fa dubitare della veridicità de Il mago di Oz, la qual cosa è del tutto assurda, dato che son entrambi racconti inventati! Eppure… dopotutto chi è il Mago se non uno straniero che di punto in bianco diventa il sovrano assoluto di Oz? Tutto ciò, anche nel racconto originale, non è strano? Perchè poi il Leone aveva così tanta paura? Perchè il Mago manda una bambina a uccidere la Strega? Se era davvero così perfida, non possedeva lui forse soldati da poter mandare in missione? E perchè la Strega ci teneva così tanto ad avere le scarpette di Dorothy? Solo per la loro magia?

È come se l’autore avesse individuato i punti deboli della storia originale, e abbia dato una spiegazione a tutti… una spiegazione non solo estremamente convincente, ma anche affascinante. Ed ora la mia visione de Il mago di Oz è del tutto cambiata.

Ma ecco un problema, non solo il libro da noi è fuori catalogo, ma, a quanto pare, fa anche parte di una quadrilogia, e… gli altri tre libri da noi non sono mai stati tradotti! TRAGEDIA! O_O Eppure in teoria dovrebbe esser anche un libro importante… dopotutto ha ispirato il famosissimo musical Wicked (il musical preferito di Ugly Betty! XD)! Meglio che non mi pronunci… Comunque, c’è una fievole speranza che presto la serie avrà un trattamento di tutto rispetto anche da noi (ma mi accontenterei anche solo di un “trattamento”! XD), infatti nel 2014 dovrebbe uscire il film tratto dal primo libro, e quindi probabilmente ci sarà la sua ristampa e la traduzione degli altri.

Mi resta un’ultima cosa da dire: attenzione, non è un libro per bambini! Nel caso foste così fortunati da trovare il libro in qualche libreria dell’usato, non regalatelo ai vostri cuginetti, figli, nipoti o altro (leggetelo voi! XD)! Non solo il libro tratta temi complessi quali la teologia e la politica, ma tutto il racconto ha un tono e una narrazione adulti. I bambini devono leggere la versione di Frank Baum, devono conoscere la piccola Dorothy e i suoi allegri compagni e devono scoprire il mistero su quel vecchio buontempone del Mago. La “verità” non è fatta per i bambini, loro devono vivere di sogni e di fiabe… e nelle fiabe le Streghe son cattive e fanno sempre una brutta fine.

Nella vita delle Streghe non esiste un per sempre; nel per sempre delle Streghe non esiste un felicemente; nella storia delle Streghe non esistono postille.

Read Full Post »

(La parte V l’anno scorso si è persa per strada, ma dettagli! XD)

Ed eccoci arrivati al primo anno che non doveva esserci! (Ma io ho una teoria: il 21 siamo morti e neanche ce ne siamo accorti… questo è l’aldilà, e il fatto che sia uguale a prima, be’… fa riflettere! XD)

Anyway, per quest’anno non ho proprio buone intenzioni…

Wreck-It_Ralph

 

Buon 2013 a tutti!!

Read Full Post »