Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2011

Wow, è da molto tempo che non scrivo in questo blog, e che in generale non ci entro! Ma mentre qui l’elettrocardiogramma segnava linea piatta, nella vita vera tante volte il mio cuore ha avuto sussulti e sbalzi, e queste grazie alle molte letture e ai molti film che mi hanno accompagnato in questo mese di assenza!

Ed è proprio di film che voglio parlare quest’oggi. Come ritorno sulle scene, sceglierò il mio film del cuore fra quelli nominati quest’anno agli Oscar! Ma prima di fare ciò, permettetemi di aprire una breve parentesi per celebrare un altro vincitore: Colin Firth!

Colin è stato meraviglioso in The King’s Speech, ma l’Oscar premia tutta la sua lunga e brillante carriera. C’era un periodo in cui avevo deciso di guardare TUTTI i suoi film, anche quelli più vecchi. Era però un periodo in cui mi erano oscuri alcuni lati di internet, quindi la mia unica fonte era la videoteca, che, neanche a dirlo, era sprovvista della maggior parte. Mi ricordo che per un mese avevo aspettato Hope Springs, che era stato noleggiato, e poi quando finalmente ero riuscita ad averlo, il disco era rovinato!! T_T Un film che mi era piaciuto tantissimo era L’importanza di chiamarsi Ernesto, dall’omonima storia di Oscar Wilde: mi aveva fatto morire dal ridere! XD Ma come al solito sto uscendo dal seminario… Tutto ciò che volevo dire è che sono stata davvero felice della sua vittoria, letteralmente! XD Il lunedì dopo la cerimonia sono rimasta per tutto il giorno fra le nuvole continuando a riportare alla mente quel suo sorriso rivolto alla Bullock, e le sue parole rivolte alla moglie… Awwww…

Colin, congratulazioni! ♥

.

Ed ora passiamo ai film! Poichè sarebbe una vera fatica parlare di tutti e 10 i film, facciamo una bella cosa, ad ogni film assegnerò solo un aggettivo, insieme ad un voto (non lo faccio mica per pigrizia eh! XD). Pronti? Via!

  1. Black Swan: noioso.
  2. Voto: ♦♦/5
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .

  3. The Fighter: non visto (e sarà difficile che lo veda).
  4. .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .

  5. Inception: da sogno (ok, bad joke! XD).
  6. Voto: ♦♦♦♦+/5
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .

  7. The Kids Are All Right: è ok (bel commento XD).
  8. Voto: ♦♦♦/5
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .

  9. 127 Hours: coinvolgente.
  10. Voto: ♥♥♥♥♥/5
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .

  11. The Social Network: cinico.
  12. Voto: ♦♦♦♦♦/5
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .

  13. Toy Story 3: struggente (T_T).
  14. Voto: ♥♥♥♥♥/5
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .

  15. True Grit: bello, ma un po’ una delusione.
  16. Voto: ♦♦♦+/5
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .

  17. Winter’s Bone: non visto (e questo sono SICURA che non lo vedrò mai).
  18. .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .

  19. The King’s Speech:  ispirante.
  20. Voto: ♥♥♥♥♥+/5
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .

     

Ok, direi che è chiara la direzione delle mie preferenze. Quest’anno erano tanti i film che mi avevano conquistata, ma solo uno è il campione del mio cuore (cit. Cinderella Man): The King’s Speech. Così come agli Oscar, questo film ha trionfato anche ai miei occhi. Ripeto, molti erano i film che mi avevano affascinato, ma là dove si assiste all’inganno, alla cinica realtà degli affari e alla fine di un’amicizia, là dove si vivono 5 giorni di lotta per la sopravvivenza, là dove dei poveri giocattoli si sentono abbandonati dal loro bambino, là dove si scava nel sogno allontanandosi dalla realtà, The King’s Speech trionfa su tutti con il suo messaggio reale e positivo: non importa quali siano gli ostacoli che ci stanno davanti, noi possiamo superarli e vincerli. Una celebrazione della vittoria sulle difficoltà che ci opprimono, un film che ti fa uscire dal cinema con la gioia nel cuore e con la convinzione che niente sia impossibile.

The King’s Speech vince, absolutely.

Annunci

Read Full Post »